Come funziona Pinterest per aziende: guida aggiornata 2021

Se sei qui per capire come funziona Pinterest per le aziende, come si crea un account Pinterest business e come usare Pinterest per raggiungere obiettivi come aumentare la brand awareness o aumentare le vendite forse sai già cos'è Pinterest, altrimenti ecco qui un breve ripasso per capire come funziona la piattaforma nel 2021.



Pinterest account per aziende
Pinterest photo via Unsplah


Cos'è Pinterest e come funziona

Pinterest è un motore di ricerca o meglio, come si definisce la piattaforma sul proprio sito web, un motore di scoperta visiva. Cioè effettuando una ricerca su Pinterest utilizzando l'apposita funzione segnalata dal simbolino della lente ( situata in basso sull'app di Pinterest , in alto per chi usa Pinterest da desktop) ciò che ci apparirà come risultato saranno immagini e video, che a loro volta possono contenere un link, ovvero cliccandoci sopra dopo averle ingrandite è possibile visitare la pagina web associata a quella certa foto caricata su Pinterest.

Ogni contenuto caricato su Pinterest è un pin e deve essere salvato in una bacheca. Sia i profili personali che quelli aziendali possono creare facilmente bacheche Pinterest cliccando sul "+" e selezionando "bacheca" e dare vita così a delle cartelle organiate per argomenti in cui è possibile salvare immagini e video dal web, salvare altri pin di proprio interesse trovati su Pinterest o creare dei pin caricando i propri contenuti, immagini o video, assegnando loro un titolo e una descrizione e inserendo infine se si vuole un link.


Perché usare Pinterest nel 2021

Pinterest conta oggi oltre 450 milioni di utenti attivi mensili nel mondo e il pubblico italiano è quello che sta crescendo più in fretta sulla piattaforma.

Questo significa che Pinterest is the place to be nel 2021 per chiunque abbia una strategia di marketing online e che al momento c'è ancora uno spazio adeguato per molte aziende, freelancer, piccoli business ed e-commerce italiani per farsi conoscere e affermarsi con successo su Pinterest.

Inoltre abbiamo detto che Pinterest è un motore di ricerca quindi non funziona come qualsiasi altro social network, sebbene abbia alcune caratteristiche dei social e una certa componente interattiva, ma il modo in cui categorizza i contenuti caricati al suo interno e li distribuisce agli utenti (in altre parole come decide di mostrarci proprio certi contenuti nel nostro home feed) è basato sulla SEO, search engine optimization.


Come funziona la SEO su Pinterest è perché questo è un vantaggio

Pinterest utilizza le parole chiave inserite nei titoli e nelle descrizioni dei contenuti e le immagini per classificare tutti i contenuti caricati e salvati dagli utenti sulla piattaforma, cioè capire che cosa riguarda ogni pin specifico e quali sono gli utenti migliori a cui mostrarlo, ovvero le persone secondo Pinterest potenzialmente più interessate a quel tipo di contenuto.

Perché questo meccanismo è vantaggioso per aziende e content creators? Semplice: perché non conta quanti follower hai o quanto il tuo nome sia conosciuto! Se lavori bene sulla SEO, cioè selezioni e inserisci le parole chiave più adatte a descrivere i tuoi contenuti e il tuo profilo Pinterest e utilizzi immagini appropriate e di qualità potrai facilmente raggiungere il tuo pubblico ideale anche senza spendere in campagne sponsorizzate.

Ulteriore vantaggio: i contenuti di Pinterest sono indicizzati su Google, in altre parole lavorare su Pinterest ti aiuterà anche a far sì che il tuo business sia più facilmente trovabile anche tramite la ricerca Google.

Ovviamente questo non accadrà magicamente e senza sforzo in un paio di giorni ma con la giusta strategia e un buon lavoro costante i risultati arrivano!


Come funziona Pinterest per aziende

Pinterest mette a disposizione gratuita dei suo utenti un account business che è possibile creare in pochi passaggi accedendo alle impostazioni del proprio account personale Pinterest e scegliendo se convertirlo in un account aziendale oppure creare un account per aziende che resterà collegato a quello personale.

A chi serve un account Pinterest business?

Ad aziende, e-commerce, a chi ha un negozio su Etsy, liberi professionisti, content creators e chiunque voglia usare Pinterest per raggiungere un obiettivo specifico: aumentare le visite al proprio sito web, aumentare le vendite, aumentare far conoscere il proprio brand o il proprio lavoro a un pubblico più ampio e in target ecc... A tutte queste categorie è indispensabile l'uso di un account Pinterest aziendale perché solo così è possibile avere accesso, tra le altre funzioni, ai dati analitici che riportano l'andamento del profilo e quindi capire se la strategia in atto sta funzionando o meno e sapere quali sono i contenuti che performano meglio e che piacciono di più al proprio pubblico di riferimento. Non è necessario avere la partita iva per creare un account Pinterest per aziende.


Come usare un account Pinterest per aziende

Una volta creato è necessario impostare al meglio il nuovo profilo Pinterest business. Per cominciare carica una bella foto profilo e un'immagine o un video di copertina che presentino al meglio la tua attività. Scegli un nome profilo e uno username (puoi modificare dalle impostazioni quello che Pinterest ti assegna automaticamente) e inserisci una descrizione profilo che dica in poche parole di che cosa ti occupi e che cosa si può trovare sul tuo profilo Pinterest, fallo strategicamente utilizzando delle parole chiave importanti per il tuo business.

Un passaggio fondamentale se vuoi usare Pinterest per portare traffico su un altro tuo canale (sito web, blog o e-commerce con tuo dominio, profilo Instagram, negozio Etsy, canale YouTube) sono la verifica di questo canale che puoi effettuare accedendo alle impostazioni dell'account, cliccando su "Verifica" e seguendo le istruzioni di Pinterest. In questo modo avrai accesso in modo più preciso ai dati analitici che riguardano tutti i pin con link a questo canale che vorrai creare e inoltre Pinterest ti aiuterà ulteriormente a distribuire i contenuti che rimandano a tuoi canali verificati.

Se hai trasformato un account Pinterest personale in account aziendale e hai deciso di tenere le bacheche che avevi già creato puoi selezionare quelle che vuoi tenere anche sul profilo che rappresenta ufficialmente il tuo business e impostare le altre come bacheche segrete, in questo modo tu potrai continuare a salvarci pin che ti interessano ma le vedrai solo tu. Una volta fatto questo passaggio o se invece parti da zero con un nuovo profilo privo di contenuti puoi iniziare subito a creare le tue prime bacheche Pinterest.

Puoi decidere di dedicarle a qualsiasi argomento o tipologia di prodotto riguardi la tua attività, l'importante è che ti ricordi della SEO e di usare parole chiave anche nelle tue bacheche.

Subito dopo è il momento di creare i tuoi pin su Pinterest!

Appena avrai creato dei pin, vedrai che Pinterest suddividerà il tuo profilo in due schede: "Creati" e "Salvati" che contengono appunto rispettivamente tutti i pin che hai creato da una parte e tutte le tue bacheche dall'altra. Quando crei un pin idea (ti spiego cosa sono i pin idea di Pinterest qui) questo apparirà sempre in alto sulla scheda Creati, sopra ai pin normali. Cliccando su ogni bacheca puoi vedere poi tutti i pin che hai salvato lì.

Non contano solo le parole chiave per la SEO Pinterest ma anche le immagini. I pin hanno un formato verticale, l'ideale è impostarli di 1000x1500 pixel o, se usi Canva per crearli, scegliere il formato "Pinterest pin" per pin normali "Pinterest idea pin" per i pin idea, che sono invece 1080x1920 px. Oltre al formato è importante anche curare la qualità di foto e video. Se usi i video pin ricorda che devono avere una durata minima di 4 secondi e massima di 15 minuti (ma ti consiglio di farli molto più brevi, Pinterest non è YouTube, difficilmente gli utenti trascorrono così tanto tempo sullo stesso contenuto).



account Pinterest aziendale
l'aspetto di un account Pinterest aziendale


Infine per far sì che il tuo lavoro su Pinterest porti risultati significativi per il tuo business ti servirà impostare una strategia mirata, stabilire quanto e quando "pinnare" (= l'attività di creare e salvare pin su Pinterest), che tipo di pin creare e su quali argomenti lavorare.

Se vuoi approfondire il discorso e imparare a sul serio a usare il tuo account Pinterest aziendale per raggiungere obiettivi mirati, ti aspetto con altri consigli sul mio profilo Pinterest @socialmediablabla e sul mio profilo Instagram.

Per un corso accelerato su come usare Pinterest per aziende ti invito al mio

webinar Pinterest Base che puoi trovare qui.



357 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti