Pinterest guida: 5 errori da non fare su Pinterest

Hello pinners! Anche quest'anno Pinterest si conferma piattaforma con un'attenzione speciale ai creators di tutti i settori e su cui è possibile distinguersi dalla massa e monetizzare le proprie passioni o far crescere il proprio business online per chi ne ha già uno.


Ma come si usa Pinterest e cos'è un account aziendale Pinterest?

Se devi partire dalle basi e vuoi una mini guida super utile, leggi qui.

Qui vediamo invece cinque errori comuni da non fare su Pinterest perché non è proprio come i social o altre piattaforme online.





1. Smetti di pensare in orizzontale o quadrato. Su Pinterest i contenuti sono in verticale, 1000x1500 px i pin normali, 1080x1920 i pin idea, evita di caricare foto e video in formati diversi perché molto probabilmente verranno tagliati o visualizzati talmente piccoli sugli smartphone degli utenti da farli scorrere subito oltre.


2. Non riciclare il tuo ultimo reel o TikTok magari lasciando anche il logo della piattaforma concorrente, senza contestualizzare e adattare il contenuto a Pinterest. Se hai già postato un reel su Instagram e vuoi sfruttarlo anche su Pinterest riformula il messaggio che volevi mandare in formato pin idea, creando una prima pagina di copertina che aiuti subito a capire di cosa tratta il pin, assicurati che l'audio funzioni, se non puoi usare lo stesso scegli tra i brani della libreria Pinterest oppure registra un voice over per spiegare meglio ciò che mostri con video e immagini. In aggiunta puoi anche creare dei pin con link diretto al real sul tuo profilo Instagram.


3. I pin idea non sono le storie di Instagram! I pin idea sono permanenti, non si cancellano dopo 24 h, quindi richiedono contenuti validi anche dopo mesi dalla pubblicazione (eh sì, i pin hanno vita lunga, a volte vengono scoperti anche dopo anni, più passa il tempo, più l'engagement può aumentare e far diventare il pin virale).

Inoltre i tuoi pin possono essere visualizzati potenzialmente da chiunque interessato all'argomento che trattano, anche se non ti conosce, non ti segue e non ha mai visto il tuo profilo Pinterest!

Questo significa che è sempre meglio contestualizzare nella prima pagina di ogni pin idea ciò che dirai nelle successive.

Per i pinner i pin idea sono una fonte di ispirazione: cercano idee actionable, che ispirino azione o nuove possibilità, non vogliono vedere la foto dell'insalata che hai mangiato a pranzo con il titolo "dimmi che sei a dieta senza dirmi che sei dieta".


4. Non pensare di poter collaborare con aziende grazie ai saldi di follower, like e commenti , questo mercato non è in voga su Pinterest e a proposito, i follower non contano ai fini della distribuzione dei tuoi contenuti.


5. Non sottovalutare la qualità di immagini, grafiche e video. Sì a contenuti spontanei e dallo stile semplice se ti corrisponde ma con un occhio alla qualità, Pinterest è pur sempre un motore di scoperta visiva. Anche la creatività aiuta a uscire dallo stile post - marchetta che impesta Instagram e sa sempre di interazioni fasulle, poco sbattimento da parte del creator e aziende e agenzie poco serie che non sanno scegliere gli influencer.


Ti aspetto su Pinterest e se vuoi subito qualche esempio di pin a cui ispirarti, entra nella mia bacheca di gruppo Girl Boss Italia.

Non sai cosa sono le bacheche di gruppo o hai bisogno in generale di un'introduzione o ripasso su Pinterest? Parti dalla sezione Pinterest marketing del Bla Bla Blog.



188 visualizzazioni0 commenti